•  
     
     
    Al via da Agropoli la campagna di animazione GAL Cilento Regene
    mercoledì, 27 aprile 2016
     
    Comunicato stampa
     
    Al via sabato scorso, ad Agropoli, la campagna di animazione e concertazione del GAL Cilento Regeneratio, verso il PSR Regione Campania 2014-2020
     
     
    Si è tenuto sabato scorso, presso l’aula consiliare del Comune di Agropoli, l’evento che ha aperto la campagna di animazione e concertazione del Gruppo di Azione Locale “Cilento Regeneratio” di Magliano Vetere, in vista dell’apertura dei bandi 2014-2020 della Regione Campania. Erano presenti tanti sindaci del territorio di competenza del Gal, comprese le new entry rappresentate dai Comuni di Albanella, Altavilla Silentina, Giungano, Roccadaspide e Trentinara. «Il Gal – ha spiegato il presidente Carmine D’Alessandro - si ripresenta quest’anno, in occasione dell’apertura dei bandi 2014-2020 della Regione Campania, forte dell’esperienza delle buone pratiche operate per il PSR 2007-2013. In quell’occasione la nostra dotazione era di 8,6 milioni di euro, che poi sono diventati 9,4 milioni dopo che la Regione ci ha riconosciuto ulteriori 800mila euro, che ci hanno permesso di finanziare anche le pratiche di overbooking. Il vecchio Gal ha investito tali fondi – ha precisato - preferendo la misura 313, relativamente alla nascita di nuovi B&B e Affittacamere. Quest’anno – evidenzia - su proposta del sindaco di Agropoli nonché consigliere di De Luca, molti dei fondi serviranno per la riqualificazione dei centri storici». «Il Gal Cilento – ha affermato il sindaco Franco Alfieri - deve essere in grado, in questa nuova tornata di fondi, dove la Regione ha confermato la dotazione finanziaria di 100 milioni di euro per i 13 Gruppi di Azione locale esistenti, di continuare a svolgere la sua funzione positiva e virtuosa. Abbiamo finanziato 100 progetti, tra pubblico e privato, ora bisogna continuare su questa falsariga, ma i territori devono mettersi insieme per evitare che alcune aree vengano tagliate fuori. Dobbiamo essere capaci di fare progetti che siano in grado di cambiare le cose. Dobbiamo compiere un passo in avanti, da giganti in questa nuova programmazione. E in questo senso va la proposta di finanziare parte delle risorse nei centri storici. Siamo ora più di 40 comuni – conclude – dobbiamo essere propositivi quindi, non aspettare l’uscita dei bandi, ma immaginare in anticipo dei progetti e magari condizionare la Regione a finanziarli». «Il Gal può essere una grossa opportunità di crescita e di sviluppo dei nostri territori – ha affermato invece Maria Ricchiuti, consigliere Regione Campania - se superiamo i confini territoriali tradizionali, la logica del campanile, puntando su un progetto di area vasta. Dobbiamo rinforzare la partnership tra pubblico e privato e l’ingresso dei cinque nuovi comuni può essere funzionale a tale scopo».  «Siamo partiti cinque anni fa – ha spiegato Vincenzo Pepe, che rappresenta la parte privata del Gal Cilento Regeneratio - senza know how, senza esperienza, quasi a tentoni e da ultimo, il nostro Gal è arrivato ad essere il primo in Campania. Nel privato voglio ricordare che sono nate 60 aziende che hanno permesso ai giovani di rimanere nel proprio paese; nel contempo anche i diversi comuni hanno potuto, grazie al Gal, finanziare alcune opere prioritarie». «La parte pubblica inizialmente era molto debole – ha sottolineato - adesso la situazione è diversa con un Parco che dovrebbe essere forte, quindi un presidente della Regione salernitano, un assessore al Turismo e un consigliere all’Agricoltura che sono locali e conoscono i nostri territori. Quando ci capiterà un'altra volta? Ora quindi – ha puntualizzato - bisogna creare una squadra che sia capace di fare dei buoni progetti, che possano essere finanziati». E sulla proposta di finanziare i borghi della dieta mediterranea ha precisato: «sono d’accordo ma bisogna creare servizi per il turismo e l’enogastronomia, da contemplare nella progettualità». La campagna di animazione del Gal Cilento Regeneratio procederà con una serie di focus pubblici: il 6 maggio a Novi Velia, il 12 maggio a Gioi Cilento, il 20 maggio a Roccadaspide, il 4 giugno a Magliano Vetere. Inoltre, si terranno focus e incontri dedicati ai privati, alle organizzazioni di categoria, produttori, operatori turistici ed ai diversi stakeholders che, a diverso titolo, operano nello sviluppo territoriale.
     
     
     
     
    Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per la Campania 2007- 2013, Asse 4 - Leader Organismo responsabile dell' informazione: GAL CILENTO REGENERATIO Autorità di gestione: Regione Campania – A.G.C. 11 Sviluppo Attività Settore Primario.
     
     
    iscrivimi  cancellami
     
    Array ( [r] => notizie [id] => al-via-da-agropoli-la-campagna-di-animazione-gal-cilento-regene [lan] => it ) 1Array ( ) 1bool(false)